Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Email:
Codice di sicurezza:

Link

13/02/2015

Modificato il documento di indirizzo per l’iscrizione all’elenco dei pubblicisti

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, nella seduta del 21.1.2015, ha approvato una mozione che modifica il documento di indirizzo per l’iscrizione all’elenco dei pubblicisti dell’Albo dei giornalisti del 14.05.2014.
Per effetto di tale mozione risulta modificata  la parte che,  integrando  la decisione del 19.6.2009,  confermava l’obbligo di  frequenza, da parte degli aspiranti pubblicisti, di appositi corsi di formazione e la possibilità di  convocare il richiedente per un colloquio sul materiale allegato alla domanda e per verificare le conoscenze sulle materie legislative e deontologiche trattate nei corsi stessi.
12/02/2015

Il buon senso garantisce la libertà di stampa

Il Pubblico ministero Gerardo Dominijanni, Sostituto procuratore di Catanzaro, ha inviato una lettera al giornalista Claudio Cordova chiedendogli 500mila euro come risarcimento per due articoli pubblicati dalle testate “Il Dispaccio” e “Il Quotidiano del Sud”. Nei due pezzi si raccontava di una querelle - riguardante il magistrato e un ufficiale dei Carabinieri - finita in Tribunale.
11/02/2015

Revisioni dell’Albo, mozione d’ordine votata dal Cnog

                                       MOZIONE D’ORDINE
Verificato che il Documento di indirizzo sulla Revisione all’Albo, approvato dal Consiglio Nazionale in data 8 luglio 2014, non chiarisce adeguatamente se per la revisione debbano valere gli stessi requisiti richiesti per l’iscrizione (ovvero, numero di articoli e retribuzione);
Constatata la difformità e le differenti modalità con cui alcuni Ordini regionali interpretano e attuano le procedure di revisione dei rispettivi Albi professionali;
ad integrazione del succitato Documento di Indirizzo sulla Revisione approvato l’8 luglio 2014
11/02/2015

L’addio di Roma al “Comandante Max”

Ieri  Roma, nella basilica Santa Maria in Trastevere, ha dato l’ultimo saluto a Massimo Rendina il protagonista della Resistenza scomparso  domenica a 95 anni.
Ex presidente dell'Anpi romana e poi vicepresidente di quella nazionale, Rendina era nato a Venezia il 4 gennaio del 1920, aveva vissuto a Bologna dove si era avviato alla professione di giornalista, subito prima della chiamata alle armi.
10/02/2015

Nasce la Fondazione di studi sul giornalismo italiano “Paolo Murialdi”

E’ stata costituita ieri la Fondazione di studi sul giornalismo italiano intitolata a “Paolo Murialdi” (giornalista, scrittore e docente universitario di storia del giornalismo e di scienze della comunicazione), grazie alla sinergia di tutti gli Enti di categoria. Erano infatti presenti davanti al Notaio: il neo eletto Segretario generale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana Raffaele Lorusso, il Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Vincenzo Iacopino, il Presidente dell’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani Andrea Camporese ed il Presidente della Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa Sanitaria dei Giornalisti Italiani Daniele Cerrato.